Rotocalchi e periodici
raccontano al volgo
aneddoti sentimentali.
Scrivono di passioni
commedie e tragedie…
frasi al più banali.

Per poche monete
entrano nelle case
uffici e sale d’attesa.
Distrattamente posti
su tavoli e divani…
senza tempo né pretesa.

A colori o in bianco e nero
quasi tridimensionali…
proclamano brividi o emozioni.
Riparazioni già promesse
con chiave a brugola
di necessarie sensazioni.

Hanno buoni committenti
e lettori potenziali…
ammiccano referenze.
Prendon forma sui palazzi
all’occorrenza illuminati…
cercan pesci senza lenze.

Suggestioni sempre pronte
nelle edicole trovan spazio
per la vendita all’incanto.

Stuzzicano con delicatezza
incitando e sostenendo
sospiri mai accennati.
Fremiti trasmessi
divenuti parte di ascolti
sottovoce e mai vibrati.