S’impegna il desio
nel donare attenzione…
con fatica elargisce
tempo e passione...
senza fronzoli o bandiere.

Resta sospeso
il sensibile autore…
troppo ama lo scrivere
errori non commette…
nel capire il suo mestiere.

“Non date le cose sante
ai cani e non gettate
le vostre perle
davanti ai porci”…
insegnava l’Onnipotente.

Alle stelle volgo
pensieri e sguardo…
affidando la penna
alla speranza del risveglio…
d’un egoismo sempre presente.

Schiacciato dalla “fredda guerra”
distraggo mesti pensieri…
invidia e ignoranza
vengono inutilmente alla ribalta…
nulla si può insegnare.

Porgi l’altra guancia
ma nessuno la sua mano…
rispondere, è un dovere?
Si, degli ingrati è il mondo…
un sollazzo… tutto da evitare!