Tunnel



La notte,



un  tunnel senza fine,



un plumbeo abisso,



col tempo che si ferma,



le ore giacciono immote,



e l’alba,



l’alba,



non arriva più.



Aspetti il giorno,



un fantasma evanescente,



cosa sarà domani,



domani:



se solo



avessi ancora il sonno



d’un bambino,



e cadessi nell’incoscienza,



e poter dormire e non sentire,



finchè la sventura dura,



poter dormire il sonno di un



innocente.