Anime trasportate dalle correnti,
col salvagente che delimita
la morte dalla sopravvivenza.
Questi luridi naufraghi
danno le spalle al sole
e chiudono gli occhi doloranti
per i continui spruzzi.
Alcuni gabbiani vecchi e stanchi
uccidono uccidendosi.
Planano col becco sui salvagente
per dare senso al loro
ultimo centimetro di volo.
Quell'aria incolpevolmente
imprigionata per mere
sopravvivenze verrà liberata.
Coccolata dal mare e
scaldata dal sole ma
compressa in una bolla,
sarà liberata nell'
ultimo centimetro.
Puff...
E poi solo carogne
finalmente inermi...
Salvagenti ?
---
Dedicata agli speculatori
nell' attuale crisi economica.