Dapprima dolce sollievo ti confonde.



Esaltato; Le vene ti pervade!



Ti senti cullato, dormiente sulle fronde.



Abbassi la guardia, forse fin troppo;



è tardi compagno, fanne ragione.



Il sogno svanito è al tuo tocco,



ti svegli e mutilato in prigione



accarezzi quel sogno svanito oramai;



è tardi compagno e qui rimarrai.